Skip to main content
Connect with us
Politica

Turano non gradito?  

L'assessore regionale alle Attività produttive non sarebbe gradito ad alcuni alleati di Tranchida. Forza Italia ed i moderati con Galluffo che “rompe” con D’Alì? Solo la Lega resta fuori al momento. 

Pubblicato

il

Turano non gradito?  

Il leader dell’Udc non se ne cura più di tanto, ma i suoi attendono che l’Assessore regionale chiarisca la linea ufficiale di Trapani Tua, il nome della lista civica che sarà presentata alle prossime amministrative trapanesi, con o senza scudo crociato nel logo a seconda del posizionamento degli schieramenti. Un chiarimento che deve necessariamente passare da una sintesi con Giacomo Tranchida con cui, comunque, il deputato regionale continua ad avere un filo diretto; ma l’ex sindaco di Erice deve fare i conti con alcuni alleati riottosi ad accettare Turano ed i suoi fedelissimi trapanesi sul “carro del vincitore” all’ultimo momento. I mal di pancia arriverebbero in particolare dal gruppo vicino all’ex deputato questore Paolo Ruggirello, dal leader di Trapani con Coerenza, Abbruscato, e soprattutto dagli ex consiglieri Peppe La Porta e Francesco Salone, entrambi in rotta con l’Assessore regionale per le scorse regionali, seppur per ragioni opposte sulle candidature. Un No che sarà difficile da sostenere politicamente e che sembra non fare breccia sulla scelta finale nel candidato sindaco nell’accogliere la settima lista ufficiosa fra le sue fila dopo, le 3 di sua diretta emanazione, quella dell’ex capogruppo PD, i Democratici lista satellite dem ed infine Amo Trapani di Guaiana. In lavorazione altre due: Demo per Tranchida – ruggirelliani ed ex sodali di Nino Oddo – e i Futuristi, movimento politico del sindaco di Mazara del Vallo Nicola Cristaldi seguita in città dal suo delfino Salone che però aspetta l’esito dell’udienza preliminare il prossimo 20 giugno in un eventuale rinvio a giudizio per truffa ai danni del comune di Trapani che potrebbe sancirne l’incompatibilità. I soliti detrattori pensano ad una mossa speculare per un passo indietro di Guaiana&compagni nelle fila del centrodestra come tanti hanno fatto in questi giorni. Sembra che Mister Preferenze si senta un po’ meno sicuro della sua forza elettorale visto i “ritorni a destra” di alcuni “pezzi pregiati”.  Qui, Galluffo attende in giornata le risposte di Forza Italia sul simbolo o meno da presentare a suo sostegno; una scelta cui il penalista non sarà pre-concettualmente contrario ma che però potrebbe non piacere all’ex senatore D’Alì intenzionato a supportarlo con una lista civica di fedelissimi. Un rapporto burrascoso che proprio ieri sera non avrebbero fatto trovare la quadra fra i due con l’ex parlamentare azzurro che guarderebbe con interesse ad un ipotesi D’Angelo. Il penalista,  inoltre, é convinto di poter contare sul sostegno pieno del Governatore Musumeci e sui suoi uomini di Diventerà Bellissima che tuttavia difficilmente potranno presentare una lista col simbolo del movimento del Presidente della Regione per l’oggettiva evanescenza di ciò che ha costruito in provincia. Stessa cosa per la Lega. Al netto degli entusiasmi romani, sul territorio hanno ben poca cosa e sarà un impresa costruire una lista competitiva; così come ai più è sembrata una boutade, come spesso accade nei giorni di “contrattazione politica”, il comunicato congiunto Armato, responsabile provinciale, Giorgio Aiuto Garcia neo commissario trapanese che vorrebbe i salviniani in corsa solitaria con candidato sindaco lo stesso Aiuto. Ovviamente, per loro, le porte di Galluffo sarebbero spalancate per rafforzare quell’alleanza di “centrodestra liberal-socialista”, scevra dal “quell’ipocrisia civista” tanto invisa al penalista.   

 

 

Da telesud3.com

Telesud, news e notizie aggiornate dalla provincia di Trapani.

Telesud 3 s.r.l. – via Isolella 13, 91100 Trapani - Direttore responsabile Salvatore Cammareri
Email: redazionetelesud3.com - Tel. 092325002 - Fax. 092324260
P.IVA: 01440320818 - TRIB. TRAPANI: 4555 - C.C.I.A.A. TRAPANI: 84190