Skip to main content
Connect with us
Politica

Trapani ha il suo quarto candidato a sindaco

Vito Galluffo scioglie la riserva e si candida a primo cittadino; con lui gli ex faziani. Resta fuori Scegli Trapani; Forza Italia e Lega verso l’appoggio al penalista.

Pubblicato

il

Trapani ha il suo quarto candidato a sindaco

Vito Galluffo è candidato sindaco di Trapani alle prossime amministrative che dovranno portare alla fine della fase commissariale il prossimo 10 giugno. L’annuncio ufficiale è arrivato ieri sera tramite la pagina social del penalista intorno alle 23,  dopo una giornata di incontro che hanno fatto rompere gli indugi al legale: “la mia accettazione e’ maturata dalla insopprimibile e non più rinviabile esigenza di concorrere a ridare dignità alla “Politica” ed alla Nostra amata città di Trapani.” Cosi esordisce il quarto candidato sindaco ufficialmente in campo per poi passare ad una stoccata al “forestiero”, cosi come stigmatizzato da Pietro Savona, ritiratosi ufficialmente dalla corsa ieri, nelle scorse settimane a proposito di Giacomo Tranchida: “ Bisogna – continua Galluffo nel post – far riemergere l’Orgoglio di essere Trapanesi e la TRAPANESITA’.”  Adesso, “AVANTI TUTTA”; un intercalare assai personale, sentito più volte nei corridoi del Tribunale, e non solo, da parte del neo candidato sindaco. Una discesa in campo che dovrà fare sintesi “nei movimenti civici dell’area moderata e riformista”. Una candidatura che chiaramente il legale non vuole caratterizzare in chiave anti tranchidiana ma che fisiologicamente non potrà che raccogliere i movimenti e la politica che non ha voluto sposare il progetto dell’ex sindaco di Erice. Con lui certamente ci saranno l’ex deputato questore Nino Oddo ed i movimenti “Big Bang” con l’ex candidato al Consiglio comunale in “Trapani Svegliati”, Innocenzo Di Lorenzo e soprattutto “Trapani Riparte” che da mesi lo aveva individuato come candidato sindaco. E’ di ieri sera, invece, l’adesione di “Rinascita e Progresso” alla coalizione che sosterrà Galluffo con tanti “ex faziani” in corsa per Palazzo Cavarretta. Da vedere adesso le scelte dell’area D’Alì; il senatore ha riunito la scorsa settimana i suoi in vista delle amministrative. Oggi, tuttavia, le condizioni politiche lasciano pochi margini a scelte diverse da quelle di appoggiare Galluffo, con cui, comunque, l’ex parlamentare azzurro ha un buon rapporto personale. L’ostacolo potrebbe essere “il conflitto d’interessi” con la presenza di Forza Italia. Per questo si era valutato un nome della borghesia trapanese, Andrea Rallo, ex bancario in pensione, che aveva dato una sua disponibilità di massima tentando il coinvolgimento dei “delusi”, a destra come a sinistra, che avevano, però, declinato la nuova proposta politica. Il Partito “ufficiale”, invece, deciderà in questi giorni, non escludendo di convergere su Galluffo; la pregiudiziale sarà il simbolo ritenuto indispensabile a questa tornata. Una scelta politica chiara che vuole rimarcare “lo spartiacque” fra l’era D’Alì ed il suo dopo, proprio a casa del padre-padrone del ventennio berlusconiano. La Lega ha riunito i suoi vertici ieri a Palermo; l’On. Livio Marrocco si è impegnato a costruire la lista nel capoluogo convinti che il successo di Salvini lo scorso 4 marzo sarà una forte attrattiva per tanti candidati consiglieri; nessun veto su Galluffo, ma alla fine la riserva dovrà essere sciolta direttamente dal responsabile regionale Alessandro Pagano. Infine, “Scegli Trapani”: l’avv. Salvo D’Angelo conferma il liberi tutti al suo movimento. Non appoggia Galluffo e non presenterà alcuna lista.

 

Da telesud3.com

Pubblicità Pubblicità
Pubblicità Pubblicità
Pubblicità Pubblicità
Pubblicità Pubblicità
Pubblicità Pubblicità
Pubblicità Pubblicità
Pubblicità Pubblicità

Telesud, news e notizie aggiornate dalla provincia di Trapani.

Telesud 3 s.r.l. – via Isolella 13, 91100 Trapani - Direttore responsabile Salvatore Cammareri
Email: redazionetelesud3.com - Tel. 092325002 - Fax. 092324260
P.IVA: 01440320818 - TRIB. TRAPANI: 4555 - C.C.I.A.A. TRAPANI: 84190