Skip to main content
Connect with us
Attualità

Tra rifiuti ed erbacee

Malumori a Trapani per i rincari sulla Tari, la tassa sui rifiuti lievitata in alcuni casi fino al 50 per cento. Aumentano le imposte ma la città è sempre più sporca con strade e marciapiedi invasi da sacchetti della spazzatura ed erbacce.

Pubblicato

il

Tra rifiuti ed erbacee

Malumori a Trapani per i rincari sulla Tari, la tassa sui rifiuti lievitata in alcuni casi fino al 50 per cento. Aumentano le imposte ma la città è sempre più sporca con strade e marciapiedi invasi da sacchetti della spazzatura ed erbacce.

Gli aumenti vanno dal 36 al 50 per cento e si sono fatti sentire sui moduli per il pagamento della Tari di quest’anno che i cittadini trapanesi hanno ricevuto nei giorni scorsi. Oggi, tra l’altro, scade il termine per pagare la prima rata. Rincari che, come ovvio, hanno creato molti malumori a Trapani, anche perché la città da settimane, dopo l’avvio delle nuove disposizioni sulla raccolta differenziata e la rimozione in molte zone dei cassonetti dei rifiuti, si presenta sporca e con le strade piene di sacchetti dell’immondizia, complice l’inciviltà delle persone che non rispettano le regole e le modalità per il conferimento. I trapanesi lamentano anche le condizioni di degrado in cui versano diverse zone, con i marciapiedi invasi dalle erbacee. Spesso piuttosto alte ed ingombranti, come nel caso del posteggio che si trova tra la vie Tenente Alberti e Leoncavallo, nei pressi di una scuola e quindi utilizzato da tanti genitori per andare a lasciare e prendere i loro figli. Costretti, loro malgrado, a fare i conti con il quadro di degrado dell’area di sosta, tra sporcizia ed erbacee dove si possono annidare insetti. Così, per salire e scendere dalle auto, i bambini devono camminare tra le vegetazione circostante ed i rifiuti sparsi un po’ ovunque. Per terra, vicino una panchina, c’è anche dal vetro. Ed i contenitori getta carta sono o aperti o pieni di sacchetti della spazzatura. Un quadro di generale degrado, insomma, che da un’immagine poco edificante della città, per di più in un’area frequentata da bambini piccoli. Ma le stesse scene si presentano in altri punti del capoluogo, dal centro storico fino alle periferie, passando per le arterie viarie più trafficate fino alle frazioni. Ovunque si trova spazzatura abbandonata dove capita prima e aree pubbliche che attendono un intervento di scerbatura. Ed a fronte di una Tari con rincari quest’anno fino al 50 per cento i trapanesi, che pagano regolarmente le tasse e rispettano le regole, gradirebbero più decoro e pulizia per le strade. Piuttosto che spazzatura e degrado.  Richiesta più che legittima.  

 

 

Da telesud3.com

Pubblicità Pubblicità
Pubblicità Pubblicità
Pubblicità Pubblicità
Pubblicità Pubblicità
Pubblicità Pubblicità
Pubblicità Pubblicità
Pubblicità Pubblicità

Telesud, news e notizie aggiornate dalla provincia di Trapani.

Telesud 3 s.r.l. – via Isolella 13, 91100 Trapani - Direttore responsabile Salvatore Cammareri
Email: redazionetelesud3.com - Tel. 092325002 - Fax. 092324260
P.IVA: 01440320818 - TRIB. TRAPANI: 4555 - C.C.I.A.A. TRAPANI: 84190