Skip to main content
Connect with us
Politica

Spezia si ritira?

Il sindaco di Valderice potrebbe decidere nelle prossime ore di fare un passo indietro, non ripresentandosi per un secondo mandato. Caos nel Pd. 

Pubblicato

il

Spezia si ritira?
A Valderice Spezia non si ripresenta? Un colpo di scena che circolava con i soliti rumors di paese da un po’ di giorni. Mino Spezia, sindaco uscente democratico, potrebbe non candidarsi per un secondo mandato. Una scelta certamente irrituale per i primi cittadini dopo 5 anni di governo. Una decisione che se arriverà troverebbe la solita motivazione di carattere professionale per la necessità di ritornare al proprio lavoro che fisiologicamente, per chi svolge la funzione di amministratore, viene messo da parte per le incombenze di un sindaco che sono oggettivamente tante e di grossa responsabilità. Ma i retroscena sarebbero altri. O almeno, così li intendono gli addetti ai lavori; gli avversari, comunque chi non è stato organico alla maggioranza in questi 5 anni, credono che “la paura di perdere” sale di giorno in giorno nel Pd con la candidatura Spezia. Nello stesso partito democratico, invece, le dietrologie si sprecano pensando che sia una mossa studiata a tavolino da mesi e si materializza all’ultimo momento per evitare primarie o ragionamenti su altri potenziali candidati che, senza “il diritto acquisito” di un uscente di chiedere all’elettorato la legittimazione a continuare il proprio programma presentato a suo tempo, potrebbero dire la loro sulla squadra da presentare al voto del prossimo 10 giugno e soprattutto chi dovesse essere il candidato sindaco. Questo per un passaggio di testimone all’interno della stessa amministrazione puntando su Giovanni Coppola, attuale assessore al Bilancio di Spezia. Ma altri rumors porterebbero addirittura a valutare una sintesi su Paolo Grammatico, consigliere comunale, in rotta con la maggioranza da mesi che è già in campo con la propria candidatura, portata avanti da una coalizione trasversale con l’appoggio pure dell’ex sindaco Camillo Iovino. Fantapolitica o meno, sono tanti i malumori fra i democratici. In molti, non apprezzano l’eccessivo movimentismo dell’ex vice presidente dall’Ars Camillo Oddo e, sotto traccia, di Giacomo Tranchida che si muoverebbe trasversalmente per tornaconti elettorali su Trapani. Queste, senza tanti giri di parole i maldipancia di alcuni autorevoli membri del Pd Valdericino. Retroscena comunque che  dovrebbero trovare presto chiarezza direttamente da Mino Spezia sui rumors di cui è pienamente a conoscenza per sgombrare ogni malinteso nei cittadini chiamati al voto.  

Da telesud3.com

Telesud, news e notizie aggiornate dalla provincia di Trapani.

Telesud 3 s.r.l. – via Isolella 13, 91100 Trapani - Direttore responsabile Salvatore Cammareri
Email: redazionetelesud3.com - Tel. 092325002 - Fax. 092324260
P.IVA: 01440320818 - TRIB. TRAPANI: 4555 - C.C.I.A.A. TRAPANI: 84190