Skip to main content
Connect with us
Politica

Referendum per il nuovo Comune

Domenica i cittadini trapanesi saranno chiamati alle urne per dire la loro sulla proposta di costituzione del Comune di Misiliscemi che andrebbe a mettere assieme otto frazioni del territorio.

Pubblicato

il

Referendum per il nuovo Comune

Domenica, dalle 7 alle 22, i cittadini trapanesi saranno chiamati alle urne per il referendum consultivo che punta alla  creazione del nuovo Comune di Misiliscemi.

 “Volete che le contrade corrispondenti al territorio delle ex contrade Fontanasalsa, Guarrato, Rilievo, Locogrande, Marausa, Palma, Salinagrande e Pietretagliate del Comune di Trapani, siano elette in comune autonomo con la denominazione di Comune Autonomo Misiliscemi ?”. Sarà questo il quesito che domenica gli elettori trapanesi troveranno scritto sulla scheda del referendum consultivo: sbarrando sul “Si” si diranno favorevoli alla costituzione del nuovo Comune; facendo un segno sul “No” manifesteranno invece la loro contrarietà. I promotori del referendum puntano in pratica a far staccare dall’amministrazione comunale di Trapani le otto fazioni di Fontanasalsa, Guarrato, Rilievo, Locogrande, Marausa, Salinagrande, Palma e Pietretragliette, il 34 per cento del totale del territorio del Comune di Trapani, il 12 per cento della popolazione, circa nove mila residenti. Il progetto per la creazione del nuovo comune è sostenuto dall’associazione Misiliscemi che ha raccolto tre mila firme intraprendendo così il percorso giuridico per arrivare all’istituzione di un nuovo ente che vada a raggruppare il territorio delle otto frazioni.

Le operazioni di voto nei 70 seggi trapanesi si apriranno alle 7 ed andranno avanti fino alle 22. Dopodiché inizierà lo scrutinio delle schede. Il referendum sarà validò in caso di raggiungimento del quorum del 50 cento più uno dei votanti. Solo che è previsto uno doppio quorum: uno per la zona di riferimento del nuovo potenziale comune di Misiliscemi, l’altro per il resto del territorio comunale di Trapani. Se in entrambi gli ambiti si raggiungerà la soglia del 50 per cento, si terrà conto del risultato complessivo. Se invece il quorum sarà raggiunto in un solo ambito, in questo caso si farà riferimento solo al risultato della parte del territorio dove il numero dei votanti ha superato la soglia del 50 per cento. Ed in caso di vittoria dei “Si”, anche in un solo ambito, il prossimo step sarà una legge della Regione che spianerà la strada all’istituzione del nuovo comune di Misiliscemi. Se invece dovessero prevalere i “No” non ci sarà alcuna scissione delle otto frazioni dall’amministrazione comunale del capoluogo.  

Da telesud3.com

Telesud, news e notizie aggiornate dalla provincia di Trapani.

Telesud 3 s.r.l. – via Isolella 13, 91100 Trapani - Direttore responsabile Salvatore Cammareri
Email: redazionetelesud3.com - Tel. 092325002 - Fax. 092324260
P.IVA: 01440320818 - TRIB. TRAPANI: 4555 - C.C.I.A.A. TRAPANI: 84190