Skip to main content
Connect with us
Cronaca

Mazara, ucciso raro esemplare di avvoltoio

Lo scorso 3 settembre era stata liberata a Matera perché potesse migrare in Africa.

Pubblicato

il

Mazara, ucciso raro esemplare di avvoltoio

È stato ucciso a fucilate a circa dieci chilometri a nord-ovest di Mazara del Vallo un giovane esemplare femmina di avvoltoio capovaccaio, chiamata Clara: lo scorso 3 settembre era stata liberata a Matera perché potesse migrare in Africa. Lo denuncia il Cerm (Centro rapaci minacciati) in un post su Facebook, nel quale pubblica anche le foto del volatile impallinato. L’episodio si è verificato quattro giorni fa: il piccolo volatile, che volava con un altro capovaccaio, è stato ritrovato grazie al gps/gsm con il quale veniva monitorato. L’operazione è stata condotta dai carabinieri. L’istituto zooprofilattico siciliano ha poi accertato, tramite una radiografia sulla carcassa, che il volatile era stato colpito da sette pallini. «Purtroppo – scrive il Cerm – la Sicilia occidentale rappresenta per i rapaci migratori una sorta di buco nero, nel quale vengono inghiottiti ogni anno». Clara era partita assieme alla sorella Bianca lo scorso tre settembre dall’area di rilascio, la Murgia materana, per la migrazione verso l’Africa sub-sahariana. I due esemplari erano giunti speditamente nella Sicilia occidentale e da lì avrebbero dovuto “saltare” in Tunisia. Invece, il 9 settembre il colpo di fucile di un cacciatore ha stroncato la vita di Clara,  procurando al giovane esemplare di avvoltoio due giorni di sofferenza e la morte. Dal Cerm fanno sapere che Bianca ha invece raggiunto le coste del Nord Africa.

Da telesud3.com

Telesud, news e notizie aggiornate dalla provincia di Trapani.

Telesud 3 s.r.l. – via Isolella 13, 91100 Trapani - Direttore responsabile Salvatore Cammareri
Email: redazionetelesud3.com - Tel. 092325002 - Fax. 092324260
P.IVA: 01440320818 - TRIB. TRAPANI: 4555 - C.C.I.A.A. TRAPANI: 84190