Skip to main content
Connect with us
Amministrativa

"Il Libero Consorzio dei Comuni rischia il dissesto finanziario"

Presa di posizione del commissario della ex Provincia regionale di Trapani Raimondo Cerami Il commissario del libero consorzio di Trapani Raimondo Cerami che ha incontrato la deputazione regionale trapanese per parlare della difficile situazione finanziarie dell'ente.

Pubblicato

il

"Il Libero Consorzio dei Comuni rischia il dissesto finanziario"

Sempre più difficile la situazione finanziaria degli Enti di area vasta della Regione Sicilia. E’ questo l’annuncio che il Commissario straordinario del Libero consorzio comunale di Trapani Raimondo Cerami, ha dato alla deputazione regionale trapanese nel corso dell’incontro tenuto a Palazzo Riccio di Morana. Presenti alla riunione gli onorevoli Eleonora Lo Curto, Valentina Palmeri, Baldo Gucciardi, Stefano Pellegrino, Sergio Tancredi. Alla riunione ha partecipato anche l’assessore regionale Mimmo Turano. I Liberi Consorzi Comunali sono ormai da tempo in gravi difficoltà economiche ed oggi ad aggravare la situazione, come spiegato da Cerami, c’è anche il parere da lui richiesto alla Corte dei Conti per la Regione Siciliana, che ha confermato come il contributo annuale alla finanza pubblica deve essere iscritto obbligatoriamente e integralmente nel programma finanziario dell’esercizio in corso. Di conseguenza non è consentita la predisposizione dello strumento finanziario del Libero Consorzio, che peraltro dovrebbe avere valenza triennale, non essendo ancora intervenuta alcuna disposizione legislativa in ordine alla deroga dell’obbligo del bilancio pluriennale.

Il commissario Cerami ha richiesto questo incontro per concordare le iniziative politiche da intraprendere per scongiurare pregiudizi all’Ente che, in assenza dello strumento finanziario, non potrà più garantire le attività istituzionali, già molto compromesse. Ha quindi lanciato un appello ai deputati dell’Ars eletti nella provincia di Trapani affinché si adoperino presso il Governo e l’Assemblea Regionale per reperire – con l’approvazione della legge di bilancio 2018/2020 – le risorse finanziarie sufficienti per assicurare almeno l’assolvimento delle obbligazioni assunte e quelle regolate tassativamente da legge, che si attestano intorno a 20 milioni di euro per il 2018. I deputati trapanesi, in maniera unanime si sono assunti l’impegno, ciascuno per il rispettivo ruolo, di rappresentare nelle sedi opportune la grave situazione di tutti gli Enti di area vasta siciliana e di sostenere la richiesta di audizione che il libero Consorzio comunale di Trapani avanzerà presso la Commissione Bilancio all’ARS chiedendo la partecipazione dell’ Assessore all’Economia, Gaetano Armao, dell’Assessore alle Autonomie, Bernardette Grasso per scongiurare il dissesto finanziario della ex Provincia che porterà inevitabilmente ad una condizione di paralisi amministrativa che si aggiunge alla già penosa condizione delle strade provinciali e delle scuole.

Da telesud3.com

Pubblicità Pubblicità
Pubblicità Pubblicità
Pubblicità Pubblicità
Pubblicità Pubblicità
Pubblicità Pubblicità
Pubblicità Pubblicità
Pubblicità Pubblicità

Telesud, news e notizie aggiornate dalla provincia di Trapani.

Telesud 3 s.r.l. – via Isolella 13, 91100 Trapani - Direttore responsabile Salvatore Cammareri
Email: redazionetelesud3.com - Tel. 092325002 - Fax. 092324260
P.IVA: 01440320818 - TRIB. TRAPANI: 4555 - C.C.I.A.A. TRAPANI: 84190