Skip to main content
Connect with us
Cronaca

“Dimenticate e calpestate”

Costrette a lavorare in una struttura-fantasma senza acqua né luce, depredata dai ladri e distrutta dai vandali. Il dramma di due donne, dipendenti dell’ex Residence Marino di Trapani

Pubblicato

il

“Dimenticate e calpestate”

“Aiutateci a riconquistare la nostra dignità calpestata”. L’accorato appello di due donne costrette a lavorare, assieme ad altri tre colleghi,  in una struttura-fantasma, l’ex “Residence Marino”, senza acqua né luce, in balia di ladri e malintenzionati che hanno portato via di tutto. Nell’ultima incursione hanno fatto razzia di termosifoni, frigoriferi e finestre. Una di loro ha le gambe devastate dalle pulci che invadono i locali.  Una situazione pazzesca, la loro, che ormai va vanti dal 2003. Tutti la conoscono, ma nessuno muove un dito per ridare alle due dipendenti la dignità che rivendicano da troppo tempo, con le lacrime agli occhi.  Le loro denunce, le prese di posizioni, le sollecitazioni  continuano ad infrangersi contro il muro di gomma che circonda la vicenda, con il Tar che, nel 2017,    aveva accolto il ricorso che era stato presentato dal Comune di Trapani contro il decreto del presidente della Regione siciliana Rosario Crocetta che, il 6 luglio 2016, aveva dichiarata “estinta” l’Ipab e aveva disposta la devoluzione del patrimonio e l’assorbimento del personale (5 unità lavorative) del “Residence Marino” allo stesso Comune. E siccome al peggio non c’è mai fine, l’ultimo stipendio le due donne  lo hanno percepito nel 2015. Ergo: da tre anni lavorano in condizioni  disumane, senza portare a casa nemmeno un centesimo.  Basta vedere l’ufficio dove operano: un locale messo a soqquadro dalle sistematiche incursioni di ladri e vandali. Lì il telefonino non prende perché non c’è campo.  Isolate, in una zona – il Ronciglio –  pressochè deserta  anche di giorno, con il rischio di trovarsi davanti  ad un intruso senza poter dare l’allarme. Dalla parte delle due dipendenti, il sindacalista Nicola Del Serro che ha rivolto un appello al sindaco Giacomo Tranchida.

 

 

Da telesud3.com

Telesud, news e notizie aggiornate dalla provincia di Trapani.

Telesud 3 s.r.l. – via Isolella 13, 91100 Trapani - Direttore responsabile Salvatore Cammareri
Email: redazionetelesud3.com - Tel. 092325002 - Fax. 092324260
P.IVA: 01440320818 - TRIB. TRAPANI: 4555 - C.C.I.A.A. TRAPANI: 84190