Skip to main content
Connect with us
Attualità

Angius: nessun pasticcio

Il presidente dell'Airgest rivendica la massima trasparenza nella scelta del direttore generale.

Pubblicato

il

Angius: nessun pasticcio
Gentile direttore, 
In relazione all’articolo pubblicato ieri sul Suo autorevole quotidiano online, recante il titolo ” Pasticcio Airgest?” mi è necessario fare alcune brevi ma essenziali precisazioni: la società, in sede di avvio della procedura di selezione del nuovo direttore generale, ha adottato i più stringenti criteri previsti per i concorsi pubblici, avuto riguardo alla durata dell’avviso di selezione, pur non trattandosi in senso stretto di una tale evenienza e per l’effetto non avendo tale obbligo. Peraltro la società ha individuato, a seguito di apposita selezione in esito a un pubblico avviso – del 12 marzo 2018 -, una primaria società di ricerca e selezione per la scelta di un manager di caratura nazionale e con forte esperienza nel settore avio ed aeroportuale. Detta azienda aveva il compito di curare la selezione dei candidati in aderenza ai requisiti professionali individuati nel bando pubblicato da Airgest in data 5 aprile 2018. Sulla scorta di tali elementi, dopo i colloqui effettuati dal selezionatore, sono stati portati all’attenzione di Airgest sei profili, divenuti poi tre per la scelta finale. In ossequio alla massima ricerca di condivisione e trasparenza ho voluto che i colloqui fossero alla presenza non solo dell’intero CDA ma anche di tutto il Collegio Sindacale. La scelta ricadde sul dr Massimo Di Perna laureato alla Normale di Pisa e dotato di specifico Master di settore, oltre che con lunga esperienza sia nel segmento aeroportuale che in quello delle compagnie aeree. Avendo – tra l’altro – curato lo start up di Vueling in Italia. Il bando per la scelta del direttore ha scontato una pubblicità di ben trenta giorni tanto sul sito di Airgest, quanto sugli ulteriori mezzi di comunicazione scelti dal selezionatore. Ed ha visto la partecipazione di oltre 130 profili professionali interessati all’incarico. Affermare o solo volere ingenerare il dubbio che la selezione non abbia avuto sufficiente trasparenza o pubblicità e’ assolutamente in contrasto con i dati di fatto e lesivo dell’onorabilità delle strutture aziendali e dei suoi amministratori che peraltro appena hanno avuto evidenza della “non equipollenza” del titolo di laurea hanno senza indugio (in totale autonomia e senza confronto con nessuno) provveduto alla revoca della procedura amministrativa che aveva portato alla nomina del direttore generale. 
Dal mese di febbraio di quest’anno Airgest non ha un amministratore delegato ed un direttore generale. 
Sconta una fortissima burocrazia dovuta al fatto di essere divenuta una società sotto controllo pubblico ed ha un organico – per esigenze di economicità – ridotto all’osso ma di grandissima professionalità e di inesauribile abnegazione per il lavoro. Nonostante ciò ha – tra mille difficoltà – redatto con i Comuni della Provincia il piano di sviluppo territoriale che sottostà al bando per la promozione del territorio dei predetti Comuni nell’auspicio di determinare (sarà il libero mercato a dirlo) un’inversione dell’attuale stato delle cose, favorendo l’incremento delle presenze turistiche. Il bando, che come noto e’ in corso di pubblicazione, e’ stato il frutto di una onerosissima attività di concerto con Regione, Assessorato al Turismo ed i Comuni aderenti al Patto territoriale. Abbiamo risanato finanziariamente l’azienda ed iniziato a normalizzare la struttura aziendale. Si veda la fine del così detto stato di “solidarietà” per i lavoratori. Abbiamo di fatto concluso l’attività (tanto delicata, quanto essenziale) per la conversione del certificato di aeroporto e gestito il planetario evento di Google Camp per il quale abbiamo avuto il plauso dei potenti del mondo. Da Larry Page a Mister Snapchat, passando per i tanti altri ospiti dell’evento che ha visto Airgest come brillante attore protagonista. Airgest ha la faccia pulita ed onesta di chi la rappresenta. E che la sta riportando silenziosamente ma inesorabilmente fuori dal guado, pronta a far nuovamente decollare lo splendido territorio in cui opera ma che spesso gioca contro se stesso. 
Tanto Le dovevo. Con Stima ed ogni Cordialità, 
Paolo Angius

Da telesud3.com

Telesud, news e notizie aggiornate dalla provincia di Trapani.

Telesud 3 s.r.l. – via Isolella 13, 91100 Trapani - Direttore responsabile Salvatore Cammareri
Email: redazionetelesud3.com - Tel. 092325002 - Fax. 092324260
P.IVA: 01440320818 - TRIB. TRAPANI: 4555 - C.C.I.A.A. TRAPANI: 84190